Allez, au boulot! (ou « la strada di casa »)

plan-du-bus-325

Arrête Vaillant CouturierLénin

Arrête Jean Jacques Rousseau

Arrête Jules Vanzuppe

Arrête Victor Hugo – Bretagne

Arrête Bruneseau

Arrête Watt

….Le fermate del bus passano una dopo l’altra, fermate che portano il nome di personaggi di un certo calibro come Lenin, Watt, Rousseau. La maggior parte delle volte questi nomi suonano, però, solo come fermate del 325 e non come quello che dovrebbero essere: « luoghi della memoria » o simboli di un’identità – diciamo culturale? – …in altre parole, punti di riferimento fisici che però dovrebbero portare con sè una serie di simbologie fatte per ricordare in che posto/città/mondo si è. Però, vedendole tutti i giorni, sentendone il suono tutti i giorni, è come se il simbolismo defluisse e scendere a « Vaillant Couturier – Lénine » non risultasse poi cosi diverso che scendere a « général de Gaulle ». Come ripetere una parola così tante volte che, alla fine, sembra perdere senso. Allora perchè continuiamo a dare nomi ai luoghi per farli diventare luoghi (o nomi) di memoria quando poi, nella realtà quotidiana, nessuno davvero ci fa caso? Che senso ha dare alla strada davanti alla prefettura di Parigi il nome di 17 ottobre 1961, visti i fatti di quella data, quando i passanti, nell’80% dei casi, non faranno caso al nome, non si ricorderanno a che evento ci si riferisce e non coglieranno la provocazione (se ve ne sia una, anche se un po’ troppo forzata e formale, come una battuta venuta male)? Mi chiedo allora se non sia solo un contentino dato alla parte civile che ancora si batte per quella memoria, o una passata di sapone sulla coscienza nazionale incapace (per ragion di stato o di orgoglio o di elettorato) di farsi un bel discorso razionale o lasciar parlare gli storici. 

A force d’écouter ces noms tous les jours, on n’en perd presque la signification. Lénine n’est plus Lénine mais une arrête du 325. On y passe vite, on s’arrête jamais et un nom et une histoire deviennent banals, plats, vides: des mots qu’on doit savoir par cœur juste pour taper le bouton de la demande d’arrête au bon moment.

Lieux de mémoire? Monstres sacrés de l’Histoire? Piliers de la culture? Mythes?

450

Points de repère.