Alla ricerca del galeone perduto #2

[continua] San José o Nuestra Señora de la Victoria? Quale galeone si perse intorno al 1657 al largo delle coste del Guatemala e fu ritrovato, mesi dopo, con un carico di morti e sete cinesi nella stiva?

1748 Seale Map of the Pacific Ocean w- Trade Routes from Acapulco to Manila - Geographicus - Pacific-seale-1743

Mappa di navigazione del Pacifico 1748

Come si è visto nell’episodio 1, esistono almeno due versioni dei fatti e la nostra fonte di partenza, T. Brook e Le Chapeau de Vermeer, accoglie la versione che rimanda al San José. Tuttavia i dubbi sollevati dalla ricerca di informazioni su quel galeone aprono la strada ad altre possibilità, come quella che riconosce il Nuestra Señora de la Victoria come il vero galeone perduto.

Fino all’apparizione di questo nome nel sito Cronologia Historica, il Nuestra Señora de la Victoria non suggeriva alcun interesse e le fonti che lo citavano erano state accantonate. Ora è il caso di ritornare sui nostri passi e ricavare tutto ciò che possiamo trovare nell’archivio che abbiamo scelto, il web.  Cosa sappiamo dunque di questa nave?

Nuestra Señora de la Victoria: Nao de 85 toneles, 42 tripulantes. Es la única que logra retornar a España. Luis de Mendoza – Capitán y tesorero de la Armada – Ejecutado en San Julián; Blasco Gallego – Piloto de S. A. – El Río Gallegos recibe su nombre de él.; Martín Méndez – Escribano Sin Datos; Antón Salomón – Maestre Sin Datos; Miguel de Rodas – Contramaestre Sin Datos.

Fonte: Expedicion de Magallanes, Historia y Arqueologia Maritima, Ciclo de Conferencias, 2015 [consultato il 27.11.16].

Un Nuestra Señora de la Victoria è dunque registrato nella flotta che accompagnò Magellano nella sua circumnavigazione del globo. Fu inoltre l’unica nave della flotta a ritornare in Spagna, approdando a Sanlúcar nel 1522, con 18 superstiti della spedizione, fra cui il cronista Antonio Pigafetta.

Antonio pigafetta

Antonio Pigafetta

Ma si tratta dello stesso galeone che, quasi cento quarant’anni dopo, ritroviamo fra Manila e Acapulco?

Non possiamo affermarlo con certezza. Come nel caso dei due San Josè – il nostro e un altro varato nel 1698-99 – potrebbero essere esistiti due galeoni omonimi. Quello che però sappiamo è che, quasi sicuramente, un galeone con questo nome navigava lungo la rotta commerciale transpacifica fra gli anni 40 e 60 del XVII secolo.

Andres Urdaneta Tornaviaje

La rotta Manila Acapulco

Una trascrizione delle date di partenza e arrivo del Galéon de Manila, pubblicata da Bruce Cruickshank, riporta:

1658 – Arrive Philippines: 8 or 18 August 1658, the Nuestra Señora de la Victoria; and, 3 September 1658, the San José
1658 – Depart Mexico: 8 August 1658, the Ntra.Sra.de la Victoria; and, 25 March 1658, the San José

La stessa trascrizione riporta anche:

1657 – Arrive Mexico: ship arrived, ?the San José?, thecrew and passengers dead

Se la trascrizione è esatta, il registro prova che nel 1658 sia il Nuestra Señora che ilSan José erano in attività nel Pacifico e che, nel 1657, un galeone fu effettivamente ritrovato lungo le coste del Sud America con un sinistro carico. I punti di domanda, però, lasciano il verdetto in sospeso.

Tuttavia, prima del 1658, non ci sono viaggi registrati per il Nuestra Señora, mentre un galeone San José compare già nel 1615. Questo compie però un solo viaggio fra il marzo e il luglio di quell’anno, poi null’altro fino al 1657. Stando a questa trascrizione, il galeone scomparso potrebbe essere solo il San José, ma è comunque sospetto che passino 40 anni di silenzio fra il primo viaggio registrato e il secondo, quello incriminato. Tanto più che il ritrovamento, registrato nella casella “arrivi in Messico”, non è riconducibile a nessuna partenza, poiché la casella relativa è vuota.  Il nome San José compare poi fino al 1773. In seguito vi sono altri galeoni con nomi simili, ad esempio il San José de Gracia, ma che con ogni probabilità sono galeoni diversi. 

spanish_galleon

Galeone Spagnolo del XVIII secolo. Fonte: Wikimedia Commons {{PD-1923}}

Se il Nuestra Señora fosse lo stesso galeone di Magellano, la sua presenza sui registri  del Galeone di Manila, proverebbe un periodo di attività intorno ai 150 anni e così pure nel caso del San José (1615-1773)La domanda che sorge spontanea è allora quanto duri la vita media di un galeone spagnolo fra il XVI et il XVIII secolo. Dalla risposta dipende sia la la questione del Nuestra Senora (è la stessa nave di Magellano?) sia il problema del San Josè (158 anni di carriera?).

[to be continued]

 


Francesca Sanna

PhD student in History at Paris Diderot University (Paris 7, ED 382, UFR GHES, Lab LIED)and Coordinator of the WG "Labour in Mining" (ELHN Network). Personal research project about scientific management and its application to european mining industry. Double Master Degree at Paris 7 and Bologna Universities. Specialization Degree in Industrial Heritage Management at Padua University.

Vous aimerez aussi...

Laisser un commentaire

Votre adresse e-mail ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *

Ce site utilise Akismet pour réduire les indésirables. En savoir plus sur comment les données de vos commentaires sont utilisées.

Rechercher dans OpenEdition Search

Vous allez être redirigé vers OpenEdition Search